Recensione Manga - Uragiri

"Cos'è questa sensazione? Sembra come se il mio cuore si stesse svegliando da un profondo sonno. Mi sembra di conoscere quegli occhi..."

Yuki - Volume 1

Riprende il manga Uragiri – Il Tradimento Conosce il mio Nome di Hotaru Odagiri. La notizia ha fatto drizzare i capelli a molti fan dalla gioia, infondo la serie, edita anche in Italia dalla Planet Manga, è ferma da Ottobre dello scorso anno. Eppure, tutto questo entusiasmo riguardo al manga della Odagiri, è davvero giustificato.

 

Andiamo per ordine ed analizziamo quest'opera.

Uragiri wa boku no namae wo shitteiru (裏切りは僕の名前を知っている), questo è il titolo originale dell'opera shojo che ha dato il via alla carriera di Hotaru Odagiri.
Ha debuttato sulla rivista Monthly Asuka nell'ottobre 2005 ed ha ottenuto un adattamento animato nell'aprile 2010, trasmesso su Chiba TV per una durata di 24 episodi.
L'autrice ci porta a sbirciare nella vita quotidiana di Yuki Sakurai, un normalissimo liceale se non fosse per uno strano potere che lo rende empatico. Infatti quando Yuki tocca una persona, riesce a percepirne i sentimenti e intravederne i ricordi. Nonostante tutto si sforza continuamente di vivere una vita normale, trascorrendo i suoi giorni da adolescente presso l'orfanotrofio Asahi, dove fu abbandonato da piccolo, assieme al suo amico d'infanzia Kanata.
Nonostante di per se la trama possa non colpire e non abbia un grosso impatto, dalle prime pagine del volume veniamo catapultati in un mondo oscuro, dove un uomo e una donna si abbracciano e dove lei chiede di essere uccisa. L'autrice non delinea bene i visi dei due ragazzi, stuzzicando l'attenzione del lettore, per poi riportarlo subito alla realtà. Ciò che abbiamo visto non è altro che un sogno.
Le prime tavole si rivelano quindi uno scorcio nell'inconscio di Yuki, che non si fa sopraffare dagli strani incubi e inizia la sua giornata come se fosse tutto normale. Le pagine si susseguono presentando altri due personaggi chiave della storia fino ad arrivare al fatidico incontro tra Yuki e il misterioso Zess, un affascinante ragazzo vestito di nero, che scatena in Yuki una certa malinconia. Non lo conosce, eppure nel profondo il giovane crede di averlo già incontrato e ha come l'impressione che tra loro due ci sia un legame più profondo.
Veniamo anche a conoscenza che il mondo in cui Yuki vive, non è pacifico e sereno, infatti il ragazzo riceve delle anonime lettere minatorie e scopriamo che alcuni compagni di classe lo evitano. Senza lasciare molto mistero intorno a questi fatti, l'autrice ci fa subito capire chi è il responsabile delle lettere inviate a Yuki e soprattutto, ci mette davanti all'altra faccia del mondo, ovvero la realtà demoniaca, da cui il protagonista dovrà difendersi.
In poche pagine, l'autrice brucia velocemente quei pochi fatti che potrebbero portare il lettore a porsi qualche domanda in più sulle vicende che devono ancora avvenire, e chiude il primo volume con la figura misteriosa di un uomo che incontra il direttore dell'orfanotrofio in cui Yuki vive.
La chiusura del primo volumetto non è decisamente delle migliori. Non ci sono spunti che inducano il lettore a voler continuare la storia. L'unico punto oscuro per ora rimane l'identità di Zess e il significato del sogno di Yuki.


Per dare una valutazione più approfondita dobbiamo addentrarci un po' nei misteri che la Odagiri ha voluto creare in questo manga, ma non andremo troppo in profondità, limitandoci a quello che la stessa autrice svela con molta facilità.
La figura che ci viene mostrata in chiusura del primo volume viene presentata come Giou Takashiro, fratello maggiore di Yuki e unico parente in vita. Egli lo invita a vivere con lui nella dimora di famiglia e Yuki accetta senza porsi troppe domande. Si ritroverà così a vivere con molti ragazzi speciali e nientemeno che con Zess.
Dopo aver assunto il nome di "Giou Yuki", gli verrà rivelata la verità sulla sua natura. Egli infatti è il membro più importante della famiglia, il portatore di Kami no Hikari ( 神の光(La Luce di Dio)) e sarà protetto dagli Zweilts, guardiani con poteri speciali che si reincarnano nel tempo con lo scopo di vegliare su di lui e proteggerlo dal male e dai demoni. Anche Yuki sembra si sia reincarnato molte volte, ma questa è la prima in una forma maschile. Proprio per questa particolarità si svela subito il legame che si cela tra Yuki e Zess.
Zess ovvero Luka Crosszeria (ゼス(ルカ=クロスゼリア) pur essendo un Duras, ovvero un demone, è attualmente un alleato del Clan Giou e, per questo motivo, è stato nominato traditore dal suo popolo. Indifferente e freddo, diventa gentile e protettivo solo con Yuki, lasciando intendere che tra lui e una vecchia incarnazione del giovane ci fosse stato qualcosa di più importante.



Nonostante questo particolare della trama, ovvero la relazione tra Yuki e Luka, sia interessante sotto molti punti di vista, la Odagiri si terrà sempre sul vago, e con lo scorrere delle vicende darà più spazio all'introduzione di personaggi secondari, che allo sviluppo vero e proprio della trama centrale e il lettore si troverà così davanti molte storie accessorie. Le vicende scorreranno comunque velocemente, ma proprio per questo motivo, sebbene per alcuni aspetti questo possa essere visto come un punto a favore, in questo caso si rivela una lama a doppio taglio.
Obbiettivamente la Odagiri ha studiato molto bene lo svolgere degli eventi, benchè ci sia di fondo la solita lotta tra bene e male, ci sono alcuni particolari e misteri interessanti e anche le relazioni tra i vari personaggi, sia protagonisti che antagonisti, sono ben congegnate. Purtroppo però, come gia accennato, l'autrice svela tutto troppo in fretta, catapultando con forza nella storia troppi dettagli e troppi personaggi, non dando ad ognuno il giusto impatto che dovrebbe stupire il lettore e farlo appassionare.

Purtroppo anche sull'aspetto tecnico ci sono delle pecche.
Sul lato editoriale la Planet Manga ci offre quest'opera ad un costo di 4,30, con un formato più grande rispetto agli standard, ma abbastanza curata da giustificarne il costo non proprio conveniente.
La prima impressione è decisamente positiva, il manga presenta copertine e tavole a colori molto belle, raffiguranti figure eteree ed affascinanti ben disegnate e intriganti, ma questo non è niente di nuovo. Ci troviamo davanti ad una tecnica ben nota, basta citare le CLAMP ed aver già in mente, anche senza aver visto i disegni della Odagiri, a che tipo di illustrazione ci stiamo riferendo.
Studiando poi i disegni più attentamente, notiamo un certa svogliatezza dell'autrice, che ci propone tavole prive di sfondi o completamente nere su cui spiccano i dialoghi, atte solo a dare enfasi alla frase; passando poi a primi piani con sguardi intensi, ma corpi statici e proporzioni, soprattutto durante i combattimenti, completamente sbagliate.
I personaggi sono tutti bishonen molto simili tra loro, hanno menti appuntiti, capelli lunghi e grandi occhi, tanto che spesso risulta difficile distinguerli tra loro, soprattutto durante un combattimento.
Insomma, uno stile di disegno tipicamente shojo, comparabile con quello della Matsuri Hino in Vampire Knight, ma decisamente meno curato.


Commento Finale
In conclusione, nonostante sia catalogato come un manga di genere shojo fantasy, nel tempo si perde interesse per entrambe le caratterizzazioni ed ovviamente il lettore si ritroverà a concentrarsi molto sulla possibile relazione amorosa tra i due protagonisti, o tra gli Zweilts che, per l'appunto, lavorano in coppia e spesso sono entrambi uomini, sperando in qualche approfondimento che non ci sarà, forse per paura della stessa autrice di allontanarsi troppo dal genere scelto. Non abbiamo a che fare quindi con un manga eclatante come si era presentato all'inizio, nonostante la storia su cui si basa sia ben studiata, ci troviamo davanti ad una lettura leggera e poco impegnativa. Forse la Odagiri avrebbe dovuto riflettere bene su come sviluppare le vicende e sul genere da adottare, perchè purtroppo dopo undici volumi all'attivo si ha come l'impressione che, nel mondo di Uragiri, non sia cambiato nulla rispetto alle vicende iniziali.
 Voto 6

Commenti

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Random Posts

Post popolari in questo blog

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 17

Nuova stagione anime in arrivo! Ecco le novità della primavera 2014