Festival dell'Oriente a Bologna

A parte fiere come il Lucca Comics, non mi era mai capitato di immergermi in questo modo nel mondo Orientale, con tutte le sue sfumature e le sue bellezze.
Questo mi è capitato Venerdì 12, approfittando del mio giorno libero, al 
Festival dell'Oriente alla Fiera di Bologna.


La sveglia suona come al solito alle 6 del mattino, ma io ero gia sveglia e non vedevo l'ora di uscire, anche se poi il festival sarebbe iniziato soltanto alle 10:30. 
Con la malsana decisione di fare a piedi la strada dal quartiere Costa al quartiere Fiera (circa 5,4 km sotto il sole del mattino, perchè ovviamente non siamo usciti alle sei, ma erano gia le 8:30), la destinazione viene raggiunta tra sorrisi e sudore a cui poi si aggiunge il disorientamento, non riuscendo a capire quale fosse l'entrata giusta.
Alla fine la decisione migliore, quando non sai dove andare, è aggregarsi alla massa.
Forse non andrai dalla parte giusta all'inizio, ma con un pò di determinazione ci arrivi.
Ad ogni modo non starò qui a descrivervi ogni stand e ogni evento a cui ho assistito, non avrebbe senso e sarebbe solo un lungo e noioso post che scoraggerebbe chiunque a leggerlo. 
Tutto ciò che vi dirò è che, entrando ci si immerge subito in un'atmosfera di calma e varierà, in cui gli stand, prettamente commerciali, non danno alcun fastidio, quando in sottofondo si alternano per 12 ore di fila, musiche, canti e spettacoli di tutte le culture orientali. 
Ci si perde tra i costumi tradizionali, dai colori vivaci e dalle forme strane, ma affascinanti in ogni loro particolare. Il susseguirsi di persone e musiche diverse non annoia e se perdi uno spettacolo puoi correre al palco successivo e seguirlo di nuovo. 
Tra i cibi diversi, arti marziali, i profumi intensi questa è una piccola avventura che qualcuno a cui un viaggio in oriente è qualcosa di ancora irraggiungibile, può vivere nel tetro scenario della città e della vita quotidiana. Una volta entrati è difficile uscirne e se lo si fa, ti porterai dietro un pezzo di quello spettacolo nel cuore.
Ho potuto fare solo un paio di video, presa dalla frenesia del momento, ho preferito guardare tutto con i miei occhi, piuttosto che attraverso l'obiettivo del cellulare, ma lo condivido con voi.

- Video 1 - Cerimonia del tè cinese
- Video 2 - Danza tradizionale dello Sri Lanka
- Video 3 - Tamburi Giapponesi - Mugen Taiko










Ricordo solo che il Festival dell'Oriente si terrà ancora per tre giorni, dal 19 al 21 di giugno, se potete fateci un salto!!
Alla prossima.

Commenti

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Random Posts

Post popolari in questo blog

FanFiction su Fairy Tail - Tears of Blood Capitolo 17

Nuova stagione anime in arrivo! Ecco le novità della primavera 2014